On. Latronico (Cor) su iniziativa Nova Siri

“Esporre nelle strutture alberghiere disponibili del Metapontino alcuni reperti ed opere conservate nei musei di Policoro e Metaponto è una modalità per accrescere le relazioni tra migliaia di turisti che frequentano le nostre strutture ricettive e la storia millenaria della magna  Grecia. Un modo per accrescere la qualità della nostra offerta turistica, per renderla ancora più attrattiva e per valorizzare le emergenze  culturali della costa ionica lucana”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (Cor), partecipando all’incontro organizzato a Nova Siri marina, dall’associazione “Terre Joniche  - Magna Grecia, sul tema “Luoghi di storia, luoghi di memoria. Nova Siri e la Magna Grecia". “L'esperienza della costituzione di una associazione tra la città di Matera ed i Comuni del metapontino per la realizzazione di un progetto sistemico di valorizzazione da candidare al ministero dei beni culturali - ha continuato il parlamentare - è una prima buona notizia che conferma che il parco della magna Grecia sta avanzando come sensibilità comune”. Presente all’incontro anche il sindaco di Policoro, Rocco Leone, per il quale “il nostro popolo ha coniato il neologismo ‘ionicità’ per esprimere il nostro senso di appartenenza ai luoghi in cui viviamo e abbiamo deciso di far crescere i nostri figli. Abbiamo il diritto, di lasciare ai nostri figli lo stesso mare che i nostri antichi progenitori hanno lasciato a noi”.  Leone ha poi ricordato che  “l’ottenimento della ‘Bandiera Blu’ è il riconoscimento internazionale che premia la qualità delle acque di balneazione e che quest’anno è stata assegnata anche ad un approdo lucano, e in particolare al porto turistico di Marina di Policoro”.  Tra gli altri interventi della serata, degno di nota quello di  Marta Ragozzino, direttore del Polo Museale Regionale della Basilicata, la quale ha evidenziato “ la necessità di voci che esprimano al massimo la nostra realtà territoriale e che diano memoria e coscienza alla comunità”.  La Ragozzino ha poi ringraziato per la partecipazione, anche  le due archeologhe Annarita Stigliano e Anna Colangelo, per il loro interessante lavoro di schedatura e catalogazione dei siti archeologici.  All’iniziativa hanno preso parte, oltre a  Rossella Coriglione, presidente del rotary club “Policoro-Heraclea Cent” anche la preside Giovanna Tarantino  del liceo Scientifico Enrico Fermi di Policoro e il preside Leonardo Giordano dell’I.S.I.S  “Pitagora”  di Montalbano Jonico.  I due dirigenti scolastici si sono detti disponibili a collaborare con l’associazione “Terre Joniche Magna Grecia”, promuovendo iniziative formative e tematiche, che riguardano, la scuola, l’educazione, lo sviluppo,  la tutela, e la promozione delle diverse forme di espressione artistiche. Durante la serata il sindaco di Nova  Siri,  Eugenio Stigliano,  si e' complimentato per  l'iniziativa condividendo l'idea che gli investimenti nel campo culturale, con la valorizzazione del ricco patrimonio di cui dispone il territorio, possono essere un sicuro volano di crescita . “Nova Siri  con la sua capacità ricettiva, circa 4.500 posti letto  - ha sottolineato il sindaco - potrà offrire un importante contributo allo sviluppo del distretto  turistico del Metapontino”. 

Nova Siri 2 Agosto  2016