MINISTERO DELL'ISTRUZIONE CONCORSO - Concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado.

Il presente decreto bandisce, su base regionale, un concorso, per titoli ed esami, finalizzato alla  copertura di complessivi  n. 25.000 posti autorizzati nella scuola secondaria di primo e secondo grado di cui in premessa, che si prevede si renderanno vacanti e disponibili per il biennio 2020/2021, 2021/2022,  secondo quanto riportato all'Allegato n. 1, che ne costituisce parte integrante.

I candidati possono presentare istanza  di  partecipazione, a pena di esclusione, in un'unica regione, ad  eccezione della Valle d'Aosta e del Trentino-Alto Adige. Ai sensi dell'art. 3, comma 5  del Decreto  Legislativo,  i  candidati  in  possesso dei requisiti di partecipazione, ivi inclusi quelli richiesti in via  transitoria per la partecipazione a posti di  insegnante tecnico pratico, indicano nella domanda di  partecipazione per quali contingenti di posti, avendone i titoli specifici, intendono concorrere. Ciascun  candidato puo' concorrere in  una  sola  regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la  scuola secondaria di primo e di secondo grado, nonche' per le distinte e relative procedure sul sostegno. Il candidato concorre per piu' procedure  concorsuali mediante la presentazione di un'unica istanza con l'indicazione delle procedure concorsuali cui intenda partecipare. La classe di  concorso A23 e' esprimibile per la scuola secondaria di I grado. 

I candidati presentano istanza di partecipazione  al  concorso unicamente in modalita' telematica, ai sensi del decreto  legislativo 7  marzo  2005,  n.  82,  e   successive modificazioni attraverso l'applicazione «Piattaforma Concorsi e Procedure  selettive»  previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa,  di  un'utenza valida per l'accesso ai  servizi  presenti  nell'area  riservata del Ministero con l'abilitazione specifica al servizio «Istanze on Line (POLIS)».