On. Latronico (DI) Centro Enea di Rotondella

“In un incontro con il presidente dell'Enea, Federico Testa, ho sollecitato una attenzione ulteriore per il centro di Trisaia di Rotondella, nel materano. Un capitale di competenze e di strumenti che va valorizzato nel quadro di una strategia di potenziamento dei centri di ricerca del Mezzogiorno. I progetti di ricerca e le strategia di Enea devono riconoscere centralità e ruolo al centro di Trisaia perché possano sprigionarsi tutte le potenzialità  dalla chimica verde alle azioni innovative e strategiche del piano Enea” . Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (DI).

On. Latronico (DI) scrive ad Anas su variante Nova Siri

“Mi preme richiamare ancora una volta  la sua attenzione sullo stato di realizzazione dei lavori della variante della strada  statale 106 a Nova Siri (MT), un  progetto approvato nel lontano 2009 e non ancora completato.  Pendono sul progetto riserve iscritte dall'impresa appaltatrice per un importo di 16 milioni di euro a fronte di 45 milioni di euro di lavori liquidati; risorse finanziarie peraltro non disponibili se non si risolvono le problematiche afferenti le riserve medesime.

A Taranto incontro su ferrovia della Magna Grecia

Continua il lavoro per l'attivazione della ferrovia della Magna Grecia. Questa mattina si sono incontrati a Taranto gli assessori ai trasporti delle tre regioni, Nicola  Benedetto per la  Basilicata, Roberto Musmanno per la Calabria e Antonio Nunziante per la Puglia, alla presenza degli deputati  Cosimo Latronico  (Direzione Italia) e Ludovico vico (PD).

Incontro su ferrovia della Magna Grecia

“Procede  il lavoro messo in piedi per riattivare i treni sulla tratta ferroviaria Taranto Sibari. Domani è previsto un incontro con gli assessori regionali ai trasporti di Puglia e Basilicata proprio per discutere della vicenda”.  E’ quanto fa sapere l’on. Cosimo Latronico (Direzione Italia), in merito all’incontro in programma domani alle 10 e 30 a Taranto, presso la sede della Regione Puglia, in via Tirrenia 4.

Governo risponde su Matera Ferrandina

“Ultimate le progettazioni nel 2018, saranno acquisite le necessarie autorizzazioni e nel 2019 potranno essere svolte le attività negoziali. L’avvio dei lavori è previsto nel 2020. Attualmente, lo scenario di attivazione all’esercizio commerciale del collegamento Ferrandina – Matera La Martella su infrastruttura nazionale è previsto al 2022”. E’ il cronoprogramma stilato dal  Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti,  Umberto Del Basso De Caro, in risposta ad una interrogazione  dell’on.

On. Latronico (DI) su Matera Ferrandina

Verrà discussa oggi l’interrogazione al  Ministro delle infrastrutture e dei trasporti presentata dall’on. Cosimo Latronico (DI) in merito ai lavori della tratta  ferroviaria Matera Ferrandina. “Nel mese di settembre sono stati avviati i lavori sui ponti, sulla tratta ferrata e presso la stazione di La Martella, cui seguirà il riappalto per l’intera linea che verrà, contestualmente, elettrificata – scrive Latronico - il completamento delle opere di ammodernamento, secondo l’amministratore delegato di Rfi, è previsto per il 2021-2022”.

Pagine

Abbonamento a On. Cosimo Latronico RSS